La Sclèrose Des Hemorroides

  Segue nella pagina seguente una doverosa memoria storica dell’ operato di due grandi maestri della Flebologia mondiale: Jean Sicard e Raymond Tournay. Con la loro passione specificamente dedicata al salicilato di sodio nelle diluizioni dal 20% al 60% ne dettarono per primi le linee guida Internazionali facendo di tale sclerosante il loro preferito. Ci è noto per conoscenza della fisiologia cellulare nella sua interazione mediata dagli enzimi COX-2 l’uso locale della soluzione liquida e.v. ad una minima diluizione. Ai pionieri Internazionali delle metodiche di sclerosi emorroidaria, dedichiamo per tale ragione il rinnovato onore della lettura delle procedure da loro codificate nel Mondo Flebologico : certi che le moderne acquisizioni sulla fisiologia cellulare del sodio salicilato, aggiungano senza nulla togliere numerosi vantaggi alla diffusione del suo impiego attuale endovenoso per la malattia emorroidaria. Recenti ed autorevoli pubblicazioni hanno dimostrato inoltre che il salicilato di sodio oltre a produrre azione di fibrosi tessutale della parete venosa, produce anche una potente stimolazione delle cellule staminali e che gli effetti rigenerativi (e non obliterativi) che documentiamo sulle pareti venose sarebbero in gran parte dovuti a questa specifica azione. A tale proposito è da tempo in corso di studio la supplementazione del lipoaspirato con salicilato nelle colture di adipociti e nei lipofilling, così come anche in altre colture di linee cellulari.