Proctologo Roma

Proctologo Roma

Dr Marco Cosimi – Proctologo a Roma oggi:

Per visita proctologica si intende, anzitutto, una particolare tipologia di trattamento mediate il quale si effettua non solo un’accurata analisi delle zone anatomiche che interessano il retto e l’ano, ma anche una eventuale analisi delle patologie che coinvolgono codeste zone. Oltre ai pazienti che sono già affetti da patologie di ordine proctologico, possono essere inviati dal un medico specialista del settore anche pazienti che necessitano di trovare una risposta a sintomi che affliggono appunto il retto e l’ano. Ebbene, il Dr. Marco Cosimi riuscirà magnificamente ad espletare questi compiti, in quanto egli può essere considerato non solo il miglior proctologo di Roma, ma tra i più celebri anche in ambito italiano.

Specialista proctologo a Roma

Specialista proctologo a Roma, il Dr. Marco Cosimi si occupa della diagnosi, della cura e del trattamento di diverse patologie, con molteplici servizi riassumibili come segue:

– prostate;
– emorroidi;
– prolasso.

É vivamente consigliato rivolgersi ad uno specialista proctologo durante l’immedata comparsa di una determinata condizione a carattere sintomatologico, semplicemente perché si tratta di una condizione che in alcuni casi potrebbe rappresentare la via d’ingresso verso l’insorgenza di patologie a carattere tumorale.

Le fasi della visita proctologica

Nella prima frazione della visita, il Dr. Marco Cosimi provvederà prima di ogni cosa ad una attenta ed accurata anamnesi del paziente, provando a raccogliere il maggior numero di informazioni possibili. La seconda metà della visita riguarda invece una altrettanto accurata ispezione del canale anale. Qualora lo ritenga strettamente necessario, il medico potrebbe consigliare al paziente una analisi maggiormente approfondita, analisi corrispondente a quella che viene denominata l’ano- rettoscopia. Per mezzo di questa, viene inserito all’interno del canale anale il cosiddetto rettoscopio, un tubo dalla larghezza corrispondente ad un dito che consente una vista completa della zona da trattare.

Come si svolge la visita proctologica:

Per prima cosa il proctologo procederà con l’anamnesi molto accurata del paziente che sarà interrogato sulla sua storia clinica, sui suoi sintomi pelvici oltre che rettali, sul suo stile di vita e su eventuali familiarità con disturbi del retto e del colon. In questa fase il medico chiederà al soggetto di descrivere i sintomi avvertiti ed anche di carattere uro-andrologico ed uro-ginecologiche e procederà alla valutazioni degli esami medici già effettuati o ritenuti utili.

Preparazione alla visita proctologica:

La preparazione della visita proctologica si effettua sottoponendo il soggetto ad un clistere di pulizia (e cioè non evacuativo) un paio d’ore prima della visita e meglio se dopo l’evacuazione. Il paziente potrà regolarmente mangiare. Il paziente è bene che giunga a vescica piena bevendo 4-5 bicchieri d’acqua un’ora prima, trattenendo le urine, per una indispensabile valutazione pelvica sovra-pubica e del pavimento pelvico e del R.P.M. vescicale (residuo post-minzionale delle urine presenti in vescica femminile o maschile) ed eventualmente se ritenuto utile al paziente per un’eco-color-doppler pelvico.